EMERGENZA COVID-19: PERSONE FISICHE

Interventi a sostegno del Territorio: Anticipo della cassa integrazione

RivieraBanca aderisce all’iniziativa per l’anticipo della cassa integrazione e la offre a tutti i propri clienti già titolari di un conto corrente alla data del 25 marzo 2020 a tasso zero e senza costi aggiuntivi.

L’anticipo degli ammortizzatori sociali (ad esempio Cassa Integrazione) in conto corrente avviene mensilmente per l’importo totale indicato dal datore di lavoro attraverso il modulo B e fino alla concorrenza massima complessiva di euro 2.100.

Il prestito si estinguerà al momento del versamento da parte dell’INPS dell’indennità prevista o, in ogni caso, entro 7 mesi dall’erogazione.

La richiesta può essere presentata tramite il portale dedicato accedendo al box sottostante e si compone, di quattro moduli: “A”, “C”,  “D” e “E”, i primi due (A, C) saranno utilizzati dalla banca per l’apertura del conto gratuito dedicato all’anticipo e gli ultimi due (D e E) per la concessione del fido per l’anticipo. Il portale dedicato guiderà ogni lavoratore alla presentazione della documentazione necessaria. In ogni caso, la concessione dell’affidamento è soggetta a positiva valutazione della Banca.

Il portale provvederà a guidare il lavoratore richiedente passo passo nella compilazione dei vari moduli (A e C nella prima fase e D e E nella seconda fase) inviando al termine di ogni fase una mail di conferma e di istruzioni per proseguire nella fase successiva.

E’ possibile effettuare la richiesta da computer, che risulta preferibile solo se si ha anche stampante e scanner, mentre negli altri casi si consiglia l’uso del telefonino o del tablet.

Informazioni e documenti necessari per avviare la pratica:

1) Ragione sociale e indirizzo mail del datore di lavoro;

2) Tipo di ammortizzatore sociale da chiedere al datore di lavoro(cassa integrazione):

  •      C.I.G.S. D.lgs. 148/2015
  •      C.I.G.S. per Contratto di Solidarietà “difensivo” D.lgs. 148/2015
  •      C.I.G.O. D.lgs. 148/2015
  •      F.I.S. D.lgs. 148/2015
  •      C.I.G. in Deroga per emergenza COVID-19
  •      CIGS L. 416/81 art. 35 (imprese editrici) e succ. modificazioni e integrazioni

3) Sede INPS di competenza con relativo indirizzo PEC da chiedere al datore di lavoro (i recapiti delle sede INPS sono pubblicati alla seguente pagina

4) Documento di identità e codice fiscale oppure scansione digitale degli stessi (fronte e retro).

Per maggiori informazioni è possibile fare riferimento ai consulenti operativi presso la sua filiale ai recapiti consultabili da questo link.

 

Richiesta Anticipo Cassa Integrazione

Per le caratteristiche e le condizioni economiche dei prodotti consultare i Fogli Informativi disponibili alla sezione Trasparenza del sito

Accedi alla sezione Trasparenza di RivieraBanca

Guida Operativa richiesta anticipo cassa integrazione

FASE 1.a Compilazione dei moduli a cura del lavoratore

Il lavoratore accede al sito della banca, clicca sul box “RICHIESTA ANTICIPO CASSA INTEGRAZIONE,” e compila i moduli A, e C che vengono subito resi disponibili per il download ed inviati anche tramite mail.

video

FASE 1.b Caricamento dei moduli A e C a cura del lavoratore

Il lavoratore ha ricevuto via mail i due moduli predisposti con la fase precedente, quindi accede alla pagina dedicata al caricamento dei moduli A e C e dei documenti d’identità attraverso il link ricevuto via mail.

Nel caso in cui il lavoratore non sia in grado di stampare firmare e scannerizzare i moduli, verrà chiesto di effettuare una foto con in mano un documento di identità da allegare, quale identificazione.

Il lavoratore a processo ultimato riceve una mail di conferma. Una ulteriore mail viene inviata al datore di lavoro con il modulo A ed il link per caricare il modulo B. La banca potrà anticipare l’integrazione salariale solo dopo aver ricevuto tutti i moduli (A, B, C, D o DBis, E).

video

FASE 2 A cura della banca

La Banca apre il nuovo conto corrente gratuito dedicato all’anticipo dell’integrazione salariale e riporta l’IBAN sui moduli D e E che ora devono essere firmati.

Successivamente il lavoratore riceve due mail:

  • Una contenente i moduli D e E;
  • L’altra contenente il link per l’upload dei moduli D e E firmati.

FASE 3 A cura del lavoratore

Il lavoratore scarica e firma il modulo D (da sottoscrivere anche dal datore di lavoro) ed il modulo E e li carica entrambi  attraverso un link di upload ricevuto via mail. Il modulo E sarà spedito via mail dalla banca all’INPS ed al datore di lavoro.

video

Mail attivazione linea di credito a cura della banca

Il lavoratore a processo ultimato riceve la mail “Attivata linea di credito”, a questo punto le attività a cura del lavoratore sono terminate con successo.

La Banca mette a disposizione la somma dell’anticipo sul conto del cliente non appena riceve il Modulo B dal datore di lavoro.

video

Comunicazione somma mensile

A carico del Datore di Lavoro “Azienda”

L’azienda riceve una mail grazie al contatto fornito dal lavoratore nella compilazione del form nella fase 1.

Al suo interno si trova  il link per la creazione del modulo “B” da compilare con  la somma mensile che il nostro istituto dovrà anticipare al lavoratore, caricandola attraverso il link di upload.

La mail in oggetto arriverà all’azienda quando il lavoratore concluderà la fase 1.b upload moduli A e C.

video

 

FAQ E ASSISTENZA

 

CHI PUÒ RICHIEDERE L’ANTICIPAZIONE

Potrai procedere alla richiesta se:

sei titolare di conto corrente RivieraBanca con canalizzazione dello stipendio;

il tuo datore di lavoro ha presentato domanda di pagamento diretto a INPS/Fondi di:

Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO);

Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD);

Assegno ordinario del Fondo di Integrazione Salariale (FIS);

il tuo datore di lavoro non ti ha erogato direttamente l’anticipazione.

L’anticipazione è soggetta a valutazione del merito creditizio da parte della Banca

COME INDIVIDUARE LA TIPOLOGIA DI ANTICIPAZIONE

La tipologia di anticipazione è reperibile sulla dichiarazione dell’azienda che ha inoltrato la domanda di cassa integrazione o assegno ordinario per l’emergenza Covid-19 con richiesta di pagamento diretto secondo la normativa vigente.

IMPORTO, DURATA E CONDIZIONI ECONOMICHE DELL’ANTICIPAZIONE

L’anticipazione ti verrà messa a disposizione direttamente sul tuo conto corrente di canalizzazione dello stipendio tramite un’apertura di credito in conto corrente  per una durata massima di sette mesi.

L’apertura di credito prevede un tasso annuo nominale e spese pari a zero (TAN 0%; TAEG 0%).

[/vc_column_inner]

Preservare il nostro territorio e guardare al futuro

RivieraBanca scende in campo, a sostegno della comunità, per dare il proprio contributo nella gestione dell’emergenza sanitaria creatasi con la diffusione del COVID-19.

 

News